Palermo, 16 gen. (AdnKronos) – Crollano i prezzi di frutta e verdura in Sicilia. A lanciare l’allarme è l’assessore regionale al ramo Edy Bandiera al termine di un incontro con il sindaco di Vittoria (Ragusa) Giovanni Moscato e alcuni movimenti di agricoltori ortofrutticoli siciliani. All’origine del crollo dei prezzi, le alte temperature in serra che da un lato hanno accelerato la maturazione di frutta e verdura, con la conseguenza che sui mercati si sono riversati una grande quantità di prodotti, dall’altro hanno fortemente limitato il consumo di prodotti tipicamente invernali. A questo si somma l’import di frutta e verdura, a basso costo, proveniente da altri Paesi.

Il problema interessa un po’ tutte le specie ortofrutticole del periodo, dalle melanzane e cetrioli, che si vendono a 15 o 20 centesimi, ai carciofi. “Raccolto il grido d’allarme -sottolinea Bandiera- stiamo agendo su due fronti paralleli: da un lato attraverso la grande distribuzione con la quale abbiamo immediatamente avviato un’interlocuzione al fine di trovare un’intesa che possa stimolare i consumi e limitare la stagnazione del mercato che si registra post feste natalizie, dall’altro alzando il livello di attenzione e dei controlli sui prodotti in entrata”.

Tratto da LiberoQuotidiano.it